tuttigliagnelliniL’iniziativa di adottare un agnello è partita dalla volontà
di 
valorizzare la filosofia e i progetti della nostra Fattoria

Naturale. La nostra Fattoria non segue una linea puramente commerciale ma si fonda su principi etici che rispettano la vita di ogni singolo essere vivente; questo approccio etico comporta un forte impegno da parte degli uomini e delle donne della fattoria nel dare valore alla vita di ogni essere vivente, su come esso conduce la propria esistenza e sulla conclusione del suo ciclo di vita terreno in maniera naturale. Su questi principi si fonda la nostra idea di adozione e di seguito vi diamo una piccola descrizione dei cuccioli che avrebbero necessità di sostegno da parte vostra.

 

truciols 2truciols 1Truciols o Ricciolo, venuto alla Luce con pochi giorni di anticipo è il primo arietino mascotte della Fattoria, dal carattere docile e affettuoso, ultimamente si sta lasciando andare alle corse con gli altri agnellini dopo un periodo difficile in cui un blocco intestinale ci ha lasciato col fiato sospeso per alcuni giorni. La madre, Ricciola, durante la fase finale della gestazione ha avuto la febbre che l’ha indebolita, portando ad una forte diminuzione della produzione del latte e cosciente di non poter allevare il suo cucciolo lo ha affidato a noi.

 

pepita 3Pepita, dolce futura pecorella, dagli occhi grandi e dall’ugola pungente - la chiamiamo anche la frangitimpani - soprattutto nei momenti in cui lo stomaco reclama un po’ di latte. Ha un carattere avventuriero e curioso, sempre pronta per ogni marachella. La mamma, pecora molto mansueta è morta dopo pochi giorni dal parto.

 

 

 

 

nuvola rossa

Data la passione di Agostino per il popolo dei Lakota,
Nuvola Rossa, delizioso arietino, è stato omaggiato co
l nome di uno dei grandi capi Sioux del XIX secolo (esiste un altro ariete capo, nato l’anno scorso di nome Alce Nero, grande “uomo medicina” del popolo Sioux).
Nuvola ha un timbro basso e singolare che insieme a Pepita e i suoi acuti stridenti forma un bel duo sonoro inconfondibile quando richiamano la nostra attenzione;

 

 

 

 

 

zampetta 1Zampetta o “Gamba sana”, altro dolce e meraviglioso arietino, venuto alla Luce con un infezione all’unghia della zampetta anteriore sinistra, che, con amore, aloe e silicea migliora di giorno in giorno e siamo certi riuscirà ad acquisire la completa mobilità in tempi brevi. Zampetta è veramente un coccolone che non si fa abbattere da nulla.

 

La sua mamma, pecora anziana di 10 anni, ha partorito due gemelli e non avendo abbastanza latte per entrambi ha deciso di lasciarci in custodia uno dei suoi cuccioli. Le pecore anziane rimangono con noi in Fattoria fino a quando la loro luce non si spegnerà.

 

 

 

 

baddimanna 3Baddimanna è venuta alla Luce pochi giorni prima che la Fattoria partecipasse ad un evento culturale organizzato nel Parco di Baddimanna a Sassari e da lì il nome. Dal carattere impaziente, impavido e socievole, Baddimanna si presta bene a diventare un capo gruppo. Nonostante le attenzioni che la Fattoria ha durante i parti, Baddimanna, furba come una faina, ha eluso mamma e amici a due gambe ed è corsa a cercare latte qua e là non facendosi più riconoscere dalla madre e lasciandosi coccolare da Agostino.

 

 

 

 

 

orecchie verdi Orecchie verdi, ultimo arietino del gruppo prende il nome dalle sue orecchie che, badate bene, non sono verdi veramente ma, per individuare madre e figlio si usa fare un segno di riconoscimento, a madre e figlio, con un pastello colorato e in questo caso, abbiamo scelto di colorare entrambe le orecchi di verde. Dal visino apparentemente arrabbiato, data la conformazione del cranio, Orecchie verdi invece è un gran simpaticone.

 

La Fattoria nell’ambito di questo progetto, oltre ai sopra descritti agnellini, adotterà altre 15 agnelle alle quali vogliamo dare un nome e ci piacerebbe che voi partecipaste a questa scelta. Ogni giorno per i primi due mesi di vita un agnello beve 2 litri di latte e in più ha a disposizione dei cereali schiacciati prodotti da fattorie biologiche e foraggio di erba medica prodotto dalla Fattoria. Il costo giornaliero nei primi due mesi di vita dell’agnello relativo alla sola alimentazione, si aggira intorno ai 2 Euro; nel resto dell’anno il costo della sola alimentazione che comprende, cereali schiacciati, foraggio, pascolo naturale più macchia mediterranea e acqua si aggira intorno ai 60 Euro all’anno per capo. La nostra definizione di pascolo naturale è relativa al fatto che i nostri terreni non vengono arati ne seminati da 15 anni, di conseguenza la flora autoctona si è naturalmente ripristinata dando la possibilità al gregge di poter assaporare una vasta selezione di erbe e piante aiutando le pecore a rientrare in una più naturale e completa alimentazione.

 

Adottando un agnellino avrete la possibilità di contribuire alla sua crescita e a mantenere vivo il progetto e la filosofia di questa Fattoria naturale, favorendo l’equilibrio tra l’essere umano e la natura; potrete, inoltre, previa comunicazione, essere ospiti della Fattoria per un giorno facendo visita agli agnelli, agli altri animali, al Parco e alla Fattoria. Oltre ciò riceverete, in formato pdf, il certificato di adozione. Puoi partecipare all’adozione degli agnellini con un contributo libero e, trattandosi appunto di contributo libero, un agnellino può essere adottato da più persone.

 

Al momento dell'adozione non dimenticare di digitare il tuo indirizzo di posta elettronica  e il nome che vorresti trovare nel certificato di adozione, in modo da facilitarci nella compilazione di quest'ultimo.

 

Grazie Grazie Grazie.